Agricola del Sole

Switch to desktop Register Login

Martedì, 01 Giugno 2010 11:46

foto territorio uliveti

 

Tra le più apprezzate per qualità e proprietà organolettiche - nutrizionali dell’olio prodotto, la cultivar “Coratina”, conosciuta anche come “Racioppo di Corato”, vanta anche un facile adattamento ai più disparati ambienti olivicoli e una invidiabile precocità di produzione. È per sua natura longeva. Nella gran parte dei casi autosterile, ha rami fruttiferi sottili e corti. Le sue olive sono di forma ellittica medio - grande, leggermente asimmetrica. Apice e base sono evidentemente arrotondati, e la presenza di numerose e piccole lenticelle conferisce loro l’aspetto di frutti succulenti e di facile individuazione.

Quando l’oliva è di colore nero violaceo è al suo massimo stato di maturazione e pesa all’incirca 4 grammi, garantendo una resa in olio pari circa al 20%, con picchi anche del 24-25%. Di sicuro detiene il primato per quantità presente di polifenoli, potenti sostanze antiossidanti che prevengono l’insorgere di malattie al sistema cardiocircolatorio e che ritardano l’invecchiamento cellulare.

La sua gustosità si esalta nella trasformazione in olio extra vergine di oliva, ma anche nel suo impiego come semplice contorno ottenuto secondo metodi tradizionali ancora in uso presso la popolazione pugliese. L’oliva della cultivar “Coratina”, infatti, esprime al meglio il suo carattere deciso e stuzzicante anche se messa sotto sale; aromatizzata con il finocchio selvatico dell’area murgiana; snocciolata e conservata sott’olio. Per queste due ultime preparazioni le olive vengono raccolte nel periodo di fine settembre, inizio ottobre.

Pubblicato in Il Nostro Territorio
Scritto da
Leggi tutto... 0
Martedì, 01 Giugno 2010 11:45

foto territorio vigneti

 

Dal passato le basi solide per un futuro migliore. Partendo da questo principio, AGRICOLA DEL SOLE cura i propri vitigni di uve autoctone fino al momento conclusivo della vendemmia, nei secoli caratterizzato da un sapiente lavoro di squadra spesso rafforzato da vincoli familiari, quando mani robuste ma delicate recidono i raspi e custodiscono i grappoli, veri e unici portatori di vino.
Eseguita con i metodi di una volta, la vendemmia viene effettuata quando il frutto, ormai giunto a maturazione, contiene un grado zuccherino tale da facilitare la fermentazione alcolica e garantire un buon grado alcolico al vino prodotto.

Il metodo manuale messo in campo da AGRICOLA DEL SOLE rende possibile anche la vendemmia scalare, ovvero la raccolta di uve dello stesso vitigno in tempi diversi e quindi in sintonia con la loro singola maturazione. Il tutto si svolge nel periodo compreso tra i mesi di settembre e novembre, al fine di evitare l’esposizione dell’uva ad abbassamenti di temperatura sensibili e repentini o a insostenibili calure.

Ogni grappolo, debitamente riposto in contenitori non troppo capienti, viene sottoposto ad approfonditi controlli: vengono eliminati quelli ancora bagnati da rugiada, nebbia o pioggia per non compromettere la qualità del mosto. La stessa dovizia di attenzioni viene riservata alla dimensione temporale: AGRICOLA DEL SOLE assicura un vino di ottima qualità perché la fermentazione precoce e inaspettata viene fugata dalla vendemmia effettuata nelle ore fresche della giornata e dal trasporto immediato dell’uva nei locali predisposti alla vinificazione, tutti appartenenti a realtà locali leader nella produzione di vino, riconosciute per serietà ed efficienza.

Solo affidandosi a figure esperte, amanti del proprio territorio e dei frutti che sa donare, si riesce a garantire un prodotto d’eccellenza capace di irrompere nel mercato globale con la forza che deriva da un passato rinnovato, tratto distintivo all’interno di una produzione industriale che si fa sempre più alienante e conformata.

Pubblicato in Il Nostro Territorio
Scritto da
Leggi tutto... 0
Domenica, 09 Maggio 2010 23:00

L'Agricola del Sole è stato uno degli importanti Sponsor dell’evento Porto Cervo Wine Festival: evento interamente dedicato all’incontro tra le migliori aziende vinicole sarde, nazionali ed internazionali, e i più... 

Leggi tutto...
Lunedì, 31 Maggio 2010 18:49

foto territorio murgia

 

Murgia come “murex”, roccia appuntita che caratterizza questa sub regione pugliese: altopiano carsico di forma rettangolare che si estende dalla Valle dell’Ofanto (sud-ovest) ai dolci avvallamenti fluidamente fusi con le coste adriatiche del versante nord-est.

Comprende 42 Comuni, la maggior parte dei quali ricade nel territorio della Provincia di Bari, solo due (Matera e Montescaglioso) in quella di Matera.

L’influenza delle correnti marine e di quelle montane garantisce all’altopiano della Murgia, la cui altitudine è compresa fra i 340 e i 679 metri sul livello del mare, un clima tipicamente mediterraneo: concentrazione di piogge in autunno e inverno; precipitazioni scarse in primavera; quasi del tutto assenti in estate. Temperatura abbastanza costante, circa 15,8° , con variazioni significative nelle stagioni invernale ed estiva.

L’elevata estensione dell’altopiano murgiano implica difformità paesaggistiche circoscrivibili in due macro aree Alta Murgia e Bassa Murgia, rispettivamente caratterizzate da bosco misto/pascoli e terra fertile in prevalenza coltivata a oliveti.
La murgia costiera offre distese di mandorli, uliveti e vigneti capaci di generare prodotti di alto pregio da ricondurre alla perfetta commistione del clima arido con l’alta frequenza di insolazioni intense e la natura chimico-fisica del suolo.

Ambiente arido eppure vivo. Le precipitazioni scalfiscono lentamente le pietre, si insinuano in profondità dove solo radici troppo lunghe riescono a garantire crescita e sopravvivenza. Assecondando la natura e la morfologia della Murgia, l’uomo ha coltivato le lame, ha destinato al pascolo le zone non fertili, ha costruito con la pietra muri a secco, jazzi e trulli.
Orme umane e vegetali solcano gli stessi percorsi rendendo la Murgia testimonianza concreta di due mondi diversi ma inscindibili, che si incontrano nel terreno comune della storia e del suo imprescindibile rispetto.

Pubblicato in Il Nostro Territorio
Scritto da
Leggi tutto... 0
Lunedì, 31 Maggio 2010 18:45

foto territorio seminativi

 

Ispirati alle tradizioni locali e attenti alla qualità degli ingredienti, AGRICOLA DEL SOLE è garanzia di serietà e di prodotti di prima scelta, perché realizzati nel totale rispetto della vigente normativa europea e dell’ambiente di riferimento: l’Alta Murgia. Nei terreni in località Andria, Corato, Minervino Murge e Ruvo di Puglia nasce il frumento dorato, elemento basale della nostra dieta.

Colonna portante dell’alimentazione mediterranea e cereale maggiormente prodotto e consumato in Italia, il frumento ha frutti (le spighe) molto ricchi di glucidi e quindi grandi apportatori di fabbisogno calorico. Soffre temperature basse e temperature superiori ai 37°. Il suo intero ciclo produttivo richiede una quantità d’acqua pari a 500 – 800 mm e, benché sia una coltivazione adattabile a tutti i tipi di terreno, il frumento mal tollera ristagni e carenze idrici.

Lo studio costante dei processi di coltivazione e la pluridecennale esperienza nel campo della semina e della movimentazione del grano fanno di AGRICOLA DEL SOLE un marchio di garanzia in termini di qualità della produzione, certificata dalle analisi chimiche svolte nel laboratorio d’azienda, effetto del rispetto dei tempi naturali di maturazione e raccolta dei frutti.

Preceduta da una specie da rinnovo, che può essere foraggio o leguminosa, la fase della semina avviene nel mese di novembre, al fine di garantire una produzione elevata sia in termini di qualità che di quantità. Dunque, dalla preparazione del terreno, attraverso aratura, fresatura, drenaggio e pareggiamento, alla scelta della semente, alla concimazione, al controllo delle infestanti e delle malattie, alla raccolta, le piante di grano ricevono tutte le cure attente ed esperte di uomini che per e con la terra hanno sempre vissuto.

Pubblicato in Il Nostro Territorio
Scritto da
Leggi tutto... 0
Lunedì, 31 Maggio 2010 18:45

foto territorio frutteti

 

Alle pendici della collina su cui si erge maestoso il Castel del Monte, a contatto con l’aria secca e temperata da cui è accarezzata l’Alta Murgia, si stendono gli appezzamenti di AGRICOLA DEL SOLE, ettari di terreno coltivati a frutteti di succulente ALBICOCCHE, CILIEGIE, PESCHE e PRUGNE. Alberi dalle gemme preziose che, nella fase della fioritura, imprimono nei paesaggi pugliesi onde delicate di color rosa, scuro e pallido, e bianco candido.

Tutti allergici alle irrigazioni in quantità eccessive, questi alberi da frutto ben si adattano sia al clima temperato e poco umido dell’Alta Murgia, sia alla natura arida del terreno, ragion per cui la loro crescita richiede cure e interventi occasionali, ma esperti e mirati.

Hanno un’altezza compresa tra i 4 e gli 8 metri, foglie dal verde splendente, radici non troppo profonde. Producono frutti carnosi, dai colori decisi e sgargianti e dalla polpa estremamente dolce e succosa. Se potati e concimati secondo il loro naturale ciclo vitale, questi alberi diventano crogioli di frutti dalle preziosissime proprietà nutritive.

Disposti in filari, ad una distanza minima di 6 metri l’uno dall’altro, gli alberi da frutto di AGRICOLA DEL SOLE si differenziano per il carattere squisitamente locale, per la minuziosa cura con cui vengono accompagnati in ogni singola fase della loro esistenza, per l’elevata attenzione con cui si esplica il momento della raccolta.

Pubblicato in Il Nostro Territorio
Scritto da
Leggi tutto... 0
Lunedì, 31 Maggio 2010 18:44

foto territorio uliveti

 

Protagonista indiscusso delle campagne coratine, ma anche di quelle dei paesi costieri e dell’entroterra pugliese, l’olivo rievoca l’immagine di persona saggia e solida, ancorata alle tradizioni di cui è sacro custode. Dal tronco liscio in giovinezza, nodoso e contorto in età fruttifera, l’olivo è pianta ultrasecolare, capace di produrre olive anche per millenni.

Le sue foglie lanceolate, verdi nella parte interna e grigio/argento in quella esterna, nascondono preziose gemme destinate a diventare germogli o fiori mai singoli, ma riuniti quasi a formare un grappolo. All’incirca dopo sei mesi dalla loro schiusa comincia la maturazione dei frutti: perle dal colore cangiante (verde, giallo, viola e nero violaceo) che, durante la fase di maturazione, si impoveriscono di acqua, zucchero e acidi, per arricchirsi di olio.

Ben saldo al terreno tramite un apparato radicale superficiale molto esteso ai lati, l’olivo richiede un habitat caratterizzato da silenzio, siccità, solitudine, sole e sassi; clima senza forti sbalzi termici perché teme i freddi e le gelate; terreni non costantemente umidi né fortemente acidi, bensì argillosi - calcarei. Peculiarità proprie della nostra zona, che fanno della Puglia la regione italiana con la più alta produzione olivicola (da sola possiede un po’ meno di un terzo del totale degli oliveti italiani). Peculiarità prevalenti dell’entroterra del Nordbarese, in particolar modo della zona Castel del Monte: la stessa che ospita gli appezzamenti di Agricola del Sole coltivati ad olivi per la produzione del suo olio extravergine di oliva a marchio DOP.

Seppur pianta molto resistente, l’olivo richiede cura e professionalità per agevolarne il potenziale produttivo. Gli interventi di potatura, irrigazione, concimazione e raccolta sono affidati a conoscenze e gesti dettati dall’esperienza di chi, da una vita e con passione, si dedica alla produzione del “petrolio giallo” invidiatoci da tutto il mondo.

Pubblicato in Il Nostro Territorio
Scritto da
Leggi tutto... 0
Lunedì, 31 Maggio 2010 18:44

foto territorio vigneti

 

Appezzamenti a perdita d’occhio che giacciono ai piedi del maestoso Castel del Monte. Questo è lo scenario in cui si inseriscono i vigneti dell’AGRICOLA DEL SOLE: una terra costantemente baciata dal sole e solcata da piedi esperti e da menti sapienti perché rispettose del territorio e delle sue esigenze.

Tutti in modalità “filare”, i vigneti AGRICOLA DEL SOLE vengono seguiti ed accompagnati nelle diverse fasi stagionali, con il rigore e la cura di chi sta crescendo una propria creatura. Poggiati su terreni poco fertili, ma accarezzati da temperature miti proprie del clima temperato, i vigneti vengono annualmente potati, durante il naturale riposo vegetativo, per garantire ottime produzioni sia in termini qualitativi che quantitativi.

Gettato il seme per una buona espansione vegetativa, in grado di aumentare il grado zuccherino dell’uva, la vite viene preservata dall’attacco di parassiti con prodotti a base di rame in caso di peronospora e di zolfo in caso di oidio. Si tratta di interventi necessari, poco invasivi, eseguiti a distanza di circa 15 giorni l’uno dall’altro. Ogni compromissione del ciclo fermentativo viene scongiurata attraverso la gestione esperta di tali interventi; l’ultima somministrazione avviene, infatti, a due mesi dalla vendemmia.

I nuovi orizzonti del gusto si apriranno a voi con la degustazione del semplice Bombino Bianco e Nero, impeccabile esaltatore di ogni pietanza; del dinamico Pampanuto, profumato bouquet con note speziate e aromatiche; dell’antico Nero di Troia, colore rosso rubino intenso e odore di bacche selvatiche. Vitigni autoctoni capaci di generare nettari dalle indiscusse proprietà organolettiche e nutrizionali, destinati a donare intensi piaceri e sublime nutrimento spirituale, immergendo ciascun commensale in quella atmosfera conviviale che solo un buon vino è capace di creare.

Pubblicato in Il Nostro Territorio
Scritto da
Leggi tutto... 0
Lunedì, 31 Maggio 2010 10:34
cinone Pasquale Cinone
Amministratore Unico




colella Fabrizio Colella
Responsabile Commerciale
detrizio Sara de Trizio
Qualità e Sicurezza Alimentare
detrizio Francesco Scaringella
Responsabile Amministrazione
grassitelli Vito Grassitelli
Responsabile Produzione Agricola
malcangi Salvatore Malcangi
Farmer Director



Pubblicato in L'Azienda
Scritto da
Leggi tutto... 0
Lunedì, 31 Maggio 2010 10:34

foto territorio-11

 

La giovane AGRICOLA DEL SOLE nasce per raggiungere virtuose ambizioni. Far conoscere oltre i confini regionali e nazionali lo splendore antico delle distese olivicole che si dispiegano nel territorio natio, centro dinamico del Nord Barese della Puglia; far assaporare il gusto deciso dei vini locali; far comprendere la grandezza del comparto agro alimentare pugliese; diffondere l’importanza dell’innovazione tecnologica al servizio delle tecniche di coltivazione tradizionali; rendere i palati edotti alla estimazione di sapori primitivi e genuini; creare nuove opportunità di lavoro per tanti giovani autoctoni motivati, al fine di arrestarne la fuga verso paesi esotici lontani.

Quella di AGRICOLA DEL SOLE è la storia di una coscienza che cresce, si sviluppa e si rinnova nel rapporto diretto e ancestrale con la terra. È la storia di una volontà caparbia che non accetta il confondersi dei prodotti della propria terra con le anonime merci di natura prettamente industriale. È la storia di un’immagine vera e idilliaca di una vita trascorsa nei campi, al cospetto di uomini e donne stanchi ma appagati dalla squisitezza dei frutti di una terra riconoscente del rispetto e delle attenzioni a lei riservate. È la storia di profumi, sapori ed emozioni indelebili, che hanno solcato le vite e le aspirazioni di coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerli e catturali.

Di qui l’importanza riservata alla qualità delle materie prime e l’attenzione rivolta a tutta la filiera dell’agricoltura che, senza intermediari, garantisce prodotti genuini e freschi a costi accessibili. Il tutto in sinergia con le aziende già presenti sul territorio Nord Barese con cui i fratelli Casillo fanno da tempo sistema: un modo efficace per creare nuove occupazioni, per spronare ulteriori simili progetti, per accrescere la qualità e la quantità dell’offerta e soddisfare al meglio la mole di domanda diventata con il tempo sempre più esigente. Tutto questo nel pieno rispetto del territorio e del suo sviluppo sostenibile: una strada che la famiglia Casillo percorre da tempo.

Non c’è bisogno di affannarsi alla ricerca di una sconosciuta eldorado. AGRICOLA DEL SOLE ha trovato il suo tesoro nel recupero di antiche tradizioni e di antichi sapori riuscendo, senza fermare il tempo, a portare sulle moderne tavole imbandite il succo autentico della terra di Murgia attraverso prodotti considerati veri fiore all’occhiello di un’economia che, seppur in forte espansione, si affida con spirito di innovazione ai metodi e ai segreti preziosi di una volta.
Dalla terra sorge la vita, da AGRICOLA DEL SOLE risorge il gusto della tradizione.

Pubblicato in L'Azienda
Scritto da
Leggi tutto... 0